mercoledì 29 dicembre 2010

Ricicliamo il pandoro...?


A casa mia il pandoro non piace molto, preferiscono il panettone, e quindi l'ho riciclato in questo modo ma si può utilizzare anche il panettone, anzi, con le uvette e i canditi, secondo me viene più buono. Questa ricetta è una variante (di mia fantasia...) che prevede originariamente l'uso del pan di spagna oppure dei savoiardi.


pandoro (io ne ho usato 1/2)
vino dolce
180 gr. di zucchero
2 uova
1/2 litro di latte
estratto di vaniglia

Tagliare a fettine di pandoro e irrorarlo con un bicchiere scarso di vino dolce.

Caramellare 80 gr. di zucchero con 2 cucchiai scarsi di acqua e appena il caramello inizierà a dorare toglierlo dal fuoco e versarlo subito sul fondo di uno stampo antiaderente per plum-cake.

Riempire lo stampo con tutto il pandoro.

Portare a bollore il latte.

Sbattere le uova con lo zucchero rimasto, l'estratto di vaniglia e versare il latte bollente.

Versare lentamente il composto nello stampo finché il pandoro lo avrà assorbito e passare in forno a 190° per 45 minuti circa.

Togliere lo stampo dal forno, lasciare raffreddare completamente a temperatura ambiente.

Trasferire lo stampo in frigorifero per qualche ora prima di sformare il dolce e servirlo affettato.

Si può preparare anche il giorno prima.



6 commenti:

  1. Io invece preferisco il pandoro,ma questa bella ricetta la vorrei provare in entrambe le versioni........AUGURI!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Che bella idea :) Complimenti e buone feste!

    RispondiElimina
  3. Ciao Francesca, benvenuta e buone feste!!

    RispondiElimina
  4. Posso testimoniare in quanto degustatore ufficiale della pollina che è uno spettacolo.

    RispondiElimina
  5. Anche io non sono una grande amante del pandoro e non so mai come riciclarlo. Copio subito questa bella idea.
    Anche tu hai dei miciotti meravigliosi..quando vedo un gatto perdo la testa ^__^
    Un bacione e tantissimi auguri
    Elena

    RispondiElimina