martedì 7 dicembre 2010

Risotto alla milanese con ossobuchi

Non sono milanese, neanche lombarda, ma devo dire che i piatti regionali mi piacciono molto soprattutto questo. Non so se sono perfetti a quelli originali ma le ricette le seguo passo a passo, e siccome la passione per la cucina ce l'ho, posso assicurarvi che sono..mangiabilissimi!


Ho fatto un trito di cipolla, sedano e carota e l'ho rosolato con un filo d'olio (la ricetta originale prevede il burro ma io non lo amo particolarmente, preferisco l'olio evo!), ho messo gli ossobuchi di vitello leggermente infarinati e li ho lasciati rosolare ben bene. Ho sfumato con poco vino bianco e poi ho aggiunto del buon brodo di carne e un poco di conserva di pomodoro. Ho chiuso con un coperchio, ho abbassato il fuoco e ho lasciato cuocere per un oretta.
Poco prima di spegnere si aggiunge un trito di prezzemolo, aglio e limone tritati finemente.

Poi ho preparato il risotto, la procedura è sempre la stessa, per qualsiasi risotto, soffritto di cipolla con un filo d'olio evo, si butta il riso..bla..bla..bla...si sfuma col vino bianco, si aggiunge il buon brodo di carne e poi si cura...si aggiunge brodo, si gira, si cura,..bla..bla..bla...si aggiunge brodo, si gira, si cura,......e via così. A metà cottura di aggiunge lo zafferano stemperato in poco brodo, e a fine cottura si spegne il fuoco, si aggiunge una noce di burro (qui mi piace il burro! :), parmigiano e si manteca...si manteca....si manteca...con cura.

Nella foto non si vede il buco dell'ossobuco perchè l'ho coperto con le verdurine.

mmmmhhhh.......che bontà

Ogni tanto un piattino calorico ci vuole, soprattutto con questo freddo e con la neve.

Nessun commento:

Posta un commento